Artrotter's Blog

Piccola ma molto interessante la mostra che la Galleria Nazionale di Arte Moderna di Roma dedica al rapporto di Paul Klee con l’Italia e dell’influenza che quest’ultima ha avuto sull’opera del pittore
Dei suoi sei viaggi in Italia , tra cui il primo , formativo, di molti mesi . dal 1901 a maggio 1902 non vi sono opere dedicate in specifico ad un luogo ma i semi di quanto visto portano alla nascita di nuovi impulsi creativi e svolte stilistiche , visibili nell’opera dell’artista negli anni successivi.
Questi influssi sono legati alla visione della classicità, al fascino dell’archeologia ma anche alla luce di certi paesaggi mediterranei in primo luogo della Sicilia, richiamo sia della Magna Grecia che del mare.

Non meno importante l’incontro con il futurismo italiano,che viene elaborato e adattato da Klee al proprio linguaggio astratto come nella “Composizione astratta con finestre gialle”del 1919.

23c

View original post

Advertisements